PARROCCHIA DI SAN BENEDETTO ABATE

Parrocchia

CENNI STORICI

La parrocchia porta il titolo di S. Benedetto Abate ed è posta sotto la protezione di S. Simeone, eremita e pellegrino. Come entità religiosa appartiene alla diocesi di Mantova dagli anni della soppressione (1797), mentre nei secoli precedenti il servizio religioso e pastorale a favore degli abitanti intorno al monastero del Polirone era esercitato dai monaci benedettini. L’esperienza monastica, secondo la regola benedettina "Ora. Lege et Labora", ebbe inizio nel 1007 per iniziativa della potente famiglia dei Canossa, quando su un’isola, posta tra il Po e il Lirone, fu fondato il primo nucleo del monastero. La storia del monastero di Polirone, nel suo primo secolo di vita, si incrocia con la storia della Chiesa, del Sacro Romano Imperoe dell’Italia: a testimonianza possono bastare i nomi di Gregorio VII, Enrico IV, Matilde di Canossa e può bastare la lunga vicenda dello scontro tra “Papa-Imperatore”, “Chiesa-Stato” (lotta per le investiture). Di questi personaggi e vicende fino a Napoleone, ne tratta ampiamente e in modo semplice una collana di agili volumi pubblicati dalla parrocchia nella collana “Ora. Lege. Labora”, disponibile in parrocchia e presso la contigua sede dell’associazione Amici della Basilica.

OGGI

La parrocchia è costituita dal nucleo del centro-capoluogo San Benedetto Po (4.500 ab.), attorno al quale ruotano le frazioni, esse pure parrocchie, dentro la struttura diocesana “Unità pastorale S. Benedetto abate”, una delle tre unità pastorali del Vicariato “S. Anselmo e S. Benedetto”. Le altre parrocchie sono Portiolo, San Siro, Brede, Bardelle-Gorgo. La vita cristiana della parrocchia ruota intorno a tre riferimenti: le famiglie-chiese domestiche, la basilica, l’oratorio.

Le principali proposte formative ed esperienze di collaborazione-corresponsabilità si articolano intorno alla iniziazione cristiana, al gruppo catechisti, al gruppo giovani dopo la cresima, all’Agesci (scout), agli adulti di A.C., al gruppo casalinghe-mamme, al Consiglio di Unità Pastorale, al Coro Polifonico e al Coro dei Giovani dell’oratorio.

Per quanto concerne la promozione umana e il servizio a favore dei poveri, dopo aver svolto in sede per molti anni doposcuola a favore di bambini e ragazzi in difficoltà e aver dato accoglienza ad una decina di famiglie nelle strutture parrocchiali, ora i servizi Caritas sono coordinati e gestiti dalla S. Benedetto onlus nel Centro di Ascolto con sede a Quistello (sanbenedetto.onlus@tiscali.it)